Scorri
slider-idraulica-59

Dal controllo meccanico al controllo elettronico degli impianti sanitari

Articolo di: Ing. Massimo Magnaghi
Previous

Negli ultimi anni la progettazione e la gestione degli impianti idrico-sanitari stanno subendo importanti trasformazioni. Gli standard di comfort sono sempre più elevati e lo spreco di acqua potabile sempre meno tollerato, l’acqua calda deve essere resa disponibile nel più breve tempo possibile e nelle migliori condizioni di temperatura e pressione. Anche dal punto di vista energetico si pone maggiore attenzione a massimizzare l’efficienza degli impianti: in edifici sempre più prestazionali dal punto di vista termico, le dispersioni causate dall’impianto di acqua calda sanitaria giocano un ruolo sempre più di rilievo.

Ma l’aspetto più importante riguarda sicuramente il livello igienico che gli impianti ad uso sanitario devono essere in grado di garantire. Più che mai in questo periodo l’igiene dell’acqua potabile richiede particolare attenzione. Non solo per gli edifici particolarmente a rischio, quali ospedali o case di riposo, ma in tutti quegli impianti di grandi dimensioni in cui il consumo di acqua risulta essere variabile, come negli alberghi oppure in edifici pubblici con elevata frequenza di visitatori come le scuole o gli uffici.

Per tutti questi aspetti si sta assistendo ad una conversione da impianti puramente meccanici ad impianti sempre più “elettronici”. L’elettronica consente infatti di poter gestire le apparecchiature in maniera sempre più precisa, garantendo al contempo la possibilità di monitorare costantemente tutti i parametri del circuito in modo capillare.

Il controllo elettronico consente inoltre una supervisione facilitata, visto che, tramite gli attuali sistemi di trasmissione dati, è possibile monitorare il circuito in qualsiasi momento e da qualsiasi posizione. Anche l’utente viene messo nella condizione di poter visualizzare chiaramente i parametri principali.

Un altro aspetto non trascurabile a favore di un controllo di tipo elettronico, riguarda la tracciabilità dei dati e la registrazione in appositi registri. Il responsabile della struttura sarà quindi in grado di dimostrare, se necessario, che l’impianto stia lavorando nelle condizioni ottimali per garantire la sicurezza e il comfort degli utenti.

Previous