Scorri
Rivista Idraulica 58

Locali di installazione degli apparecchi alimentati a gas: fuori terra, interrato e seminterrato (Decreto prevenzione incendi)

Locale fuori terra

Locale fuori terra

Locale il cui piano di calpestio è a quota non inferiore a quella del piano di riferimento (P.R.).

In questi locali è possibile l’installazione di apparecchi alimentati con gas a densità superiore a 0,8 se il piano di calpestio non presenta avvallamenti o affossamenti.

 

Piano di riferimento

Il Decreto definisce piano di riferimento il piano della strada pubblica o privata di accesso o dello spazio scoperto sul quale è attestata la parete esterna nella quale sono realizzate le aperture di aerazione.

Locale interrato

Locale interrato

Locale in cui l’intradosso del solaio di copertura è a quota inferiore a + 0,6 m rispetto al piano di riferimento.

I locali di riferimento vengono poi suddivisi, in base alla quota del piano di calpestio rispetto al piano di riferimento, in locali di tipo A e di tipo B.

Locale interrato di tipo A Locale interrato di tipo B

h < 5 m 5 m < h < 10 m

H > 1 m H > 1 m

L > 0,6 m L > 0,9 m

Nei locali interrati di tipo B è vietata l’installazione di apparecchi alimentati con gas a densità superiore a 0,8.

Locale seminterrato

Locale seminterrato

Un locale è seminterrato quando non è definibile né fuori terra né interrato.

In questi locali è vietata l’installazione di apparecchi alimentati con gas a densità superiore a 0,8.